L' orchestra “Amadè" 
Si è formata nel 1991, in occasione dei concerti dell’anniversario mozartiano, con lo scopo di accompagnare alcuni cori parrocchiali nelle esecuzioni della musica sacra di Mozart. Ha proseguito la sua attività anche negli anni successivi, in concerti e celebrazioni liturgiche con il coro “Giovanni Paolo II” e i solisti dell’Accademia di perfezionamento in canto lirico “Donizetti” di Masate. Dal 2009 collabora stabilmente con la Cappella Musicale del Santuario di Concesa. .

(1959). Studi musicali: dal 1970, privatamente e da autodidatta. Successivamente alla Civica Scuola di Musica di Milano (corso di musica corale), al Pontificio Istituto Ambrosiano di Musica Sacra di Milano (canto gregoriano, direzione di coro, composizione sacra) e all'Accademia Musicale Pescarese (direzione d'orchestra, composizione contemporanea). Organista (dal 1975) e istruttore di coro liturgico (dal 1979) nella parrocchia d'origine (Groppello d'Adda), ha collaborato con diversi cori parrocchiali e amatoriali: Cambiago, Bettola d'Adda, Treviglio (S. Zeno), Concesa, Rivolta d'Adda, Masate (Coro "Val di sass"), Cassano d'Adda, Pozzo d'Adda, Romano di Lombardia (repertorio liturgico tradizionale gregoriano, polifonia e canti per la liturgia). Per alcuni anni è stato docente all'Accademia di perfezionamento in canto lirico "Donizetti" di Masate (Introduzione al repertorio di musica sacra, oratorio, cantata). Nel 1991 ha formato l'orchestra "Amadè" e nel 2005 il coro "Giovanni Paolo II", con i quali ha realizzato concerti di musica corale e strumentale da camera e sinfonica. Presso il Santuario di Concesa, nell'ambito del progetto di formazione della Cappella Musicale, e in alcune parrocchie limitrofe, ha diretto alcune importanti opere di musica sacra del repertorio tradizionale, classico e romantico, per solisti, coro e orchestra, in concerto e come parte integrante della liturgia (Caldara, Vivaldi, Bach, Haendel, Durante, Pergolesi, Mozart, Haydn, Beethoven, Schubert, Dvorák, Schumann; e nel 2012 la Messa da Requiem di Giuseppe Verdi, sempre nella liturgia della Messa). Ha dedicato gli ultimi anni alla formazione musicale degli adulti. Come organista si è interessato particolarmente dell'aspetto estemporaneo dell'esecuzione musicale, nella liturgia e in concerto. Nel 2007 a Romano di Lombardia ha diretto la prima esecuzione della sua elaborazione di alcune laudi del laudario 91 di Cortona, raccolte in forma cantata/oratorio, per soli, coro e orchestra: "La Pentecoste", sul modello "La Passione " di F. Liuzzi (1932). Alcune sue composizioni: Toccata "Ave Maris Stella" (per pianoforte o organo); brani originali ed elaborazioni per coro (My bells di Bill Evans, Piccolo madrigale orientale, canti tradizionali, religiosi, popolari, spirituals,...); I mesi di Brueghel (per orchestra sinfonica); Missa polynesiana (per orchestra sinfonica e coro); "Ad fugam" - palindromi cristiani (per strumenti e voce). Inoltre: canti e brani organistici per la liturgia.

ACTIVITY

concert GALLERY